Addio a processori Intel Atom, ad eccezione degli oggetti

processori Atom di Intel hanno migliorato molto nel corso del tempo. Sono finiti quelle soluzioni che hanno dato la vita per i netbook e offrendo una resa terribilmente basso, in modo che l'esperienza utente è stata molto scarsa.

Con l'attuale generazione può godere di Windows 10, il multitasking avanzato e persino i giochi 3D, ma purtroppo la sua ricezione nel mercato non è stato buono come vorremmo Intel, e, quindi, il chip gigante avrebbe dovuto prendere una decisione drastica.

Secondo le nuove informazioni Intel avrebbe deciso di accantonare i processori Atom per dispositivi mobili in senso lato, inclusi sia smartphone e tablet e computer portatili, ma questo non significa che una fine definitiva.

Questa gamma di CPU sarebbe rimasto sul mercato con Apollo Lake, ma questa nuova generazione sarebbe stato utilizzato solo in soluzioni IoT (Internet of Things), così come i droni e le automobili.

Si dice anche che la Silicon gigante mantenere la propria gamma Atom per dispositivi realtà virtuale e realtà aumentata, qualcosa che è totalmente credibile e di fatto non è sorprendente dal momento che ad esempio i HoloLens hanno un Atom Z8100-X5.

Intel ha rifiutato di commentare, ma certamente nel IDF che inizia il 17 agosto inizierà a chiarire alcune questioni.

Tags

Atom Intel processori