Svezia, il paese migliore per vivere, e la Somalia, il meno favorevole

Save the Children, un'ONG che ha già quasi un secolo di azioni per proteggere i bambini più vulnerabili, ha sviluppato la "Mappa del Bambino di sopravvivenza: migliori e peggiori paesi per nascere", in cui le regioni sono elencati e meno favorevole di vivere e, nel caso dei bambini di nascere e crescere.

Le estremità di questa lista sono occupati da Svezia, prima, e la Somalia, in passato, vale a dire, classifica 168.

Il primo paese la Svezia ha dimostrato poi si accumula più alti tassi di sopravvivenza dei bambini: tre morti annuali per mille bambini ed è una nazione dove "praticamente tutti i bambini e le ragazze svedesi godono di buona salute e l'istruzione."

Inoltre, la Svezia si è sempre distinto come uno dei paesi più attivi in ​​aiuti alle nazioni svantaggiate in questione: anche se, nel 2008, la sua partenza è stata ridotta nel 2007 è rimasto stabile e nel 2006 è aumentato rispetto al 2005, come evidenziato nella relazione.

In realtà, la Svezia è al quinto posto nella risposta umanitaria Index (HRI) 2010, preparato da DARA International Foundation, che raccoglie i maggiori donatori, tra cui Danimarca, Finlandia, Lussemburgo, Nuova Zelanda, Paesi Bassi sono anche contati Norvegia e Svizzera, paesi che occupano anche posizioni di vertice nella classifica di Save the Children.

All'altra estremità, come detto, si trovava in Somalia: Est Paese africano ha i tassi più bassi di sopravvivenza dei bambini, 180 morti l'anno per mille bambini. Questa cifra è coerente con il fatto che il 99 per cento dei decessi si verifica nel piccolo paese in via di sviluppo, e di questi, la metà in Africa sub-sahariana.

Spagna, nel frattempo, è rimasto al 12 ° posto, dietro la Slovenia e la prima in Portogallo. Il tasso di mortalità nel paese è di quattro vite ogni mille bambini. Nella risposta umanitaria Index (HRI) 2009, la Spagna si è classificata al quindicesimo posto, nel 2010, il diciassettesimo. "La Spagna è uno dei paesi migliori per nascere", ha detto Maria Jesus Mohedano, rappresentante di Save the Children.

Mohedano detto la maggior parte dei paesi leader dell'indice hanno "parametri molto simili", che è quel piccolo hanno "accesso sicuro all'istruzione, all'assistenza sanitaria o acqua potabile." Al contrario, "il contrasto più drammatico è stato registrato se confrontato con i paesi della coda", ha detto.

Articolo precedente Calorie da oli, grassi e salse
Articolo successivo Calorie da oli, grassi e salse