Qual è la classificazione Glogau del photoaging?

Il sistema di classificazione Glogau è stato sviluppato per misurare obiettivamente la gravità del fotoinvecchiamento e soprattutto le rughe. Aiuta gli operatori selezionano le migliori procedure per il trattamento di photoaging.

Scopri dove si classifica sul sistema e su come prevenire le rughe con la protezione solare.

Glogau Classificazione del photoaging

GroupClassificationTypical AgeDescriptionSkin CharacteristicsIMild28-35No wrinklesEarly fotoinvecchiamento: lievi modifiche pigmento, nessuna cheratosi, rughe minimali, minima o nulla makeupIIModerate35-50Wrinkles in motionEarly per la moderazione fotoinvecchiamento: macchie brune primi visibile, cheratosi palpabili ma non visibili, sorriso linee parallele cominciano ad apparire, indossa alcuni foundationIIIAdvanced50-65Wrinkles a restAdvanced fotoinvecchiamento: decolorazioni evidenti, capillari visibili, cheratosi visibili, indossa pesante fondazione alwaysIVSevere60-75Only wrinklesSevere fotoinvecchiamento: colore della pelle giallo-grigio, tumori cutanei precedenti, rughe tutto - senza pelle normale, non possono indossare trucco perché esso torte e crepe

Esposizione a luce ultravioletta, raggi UVA o UVB, da conti sole per il 90 per cento dei sintomi di invecchiamento precoce della pelle, comprese le rughe. Il prodotto skincare più importante a disposizione per prevenire le rughe è la protezione solare, ma la maggior parte delle persone non usano la protezione solare in modo corretto. fattori importanti da considerare con l'uso creme solari sono lo spettro di radiazione UV assorbita, la quantità di crema solare applicata e la frequenza di applicazione.

radiazione UV

Il sole emette radiazioni ultraviolette che dividiamo in categorie in base alla lunghezza d'onda. UVC viene assorbita dall'atmosfera e non causa danni alla pelle. radiazione UVB colpisce lo strato esterno della pelle, l'epidermide, ed è il principale agente responsabile per scottature. UVB non penetra il vetro e l'intensità della radiazione UVB dipende dal momento della giornata e della stagione.

radiazioni UVA penetra più in profondità la pelle e funziona in modo più efficiente.

L'intensità della radiazione UVA è più costante rispetto UVB senza variazioni durante il giorno e tutto l'anno. UVA non viene filtrato anche da vetro.

Radiazione UV e le rughe

Entrambi UVA e UVB causano rughe abbattendo collagene, creando radicali liberi, e inibendo i meccanismi di riparazione naturali della pelle.

Un sistema di classificazione popolare di sensibilità al sole è la pelle Fototipo classificazione. Le persone con i tipi di pelle I e II sono a più alto rischio per il fotoinvecchiamento effetti, tra cui le rughe e il cancro della pelle. L'uso corretto di creme solari per bloccare sia i raggi UVA e UVB è un'arma importante nella lotta contro le rughe.

Ingredienti protezione solare

Ingredienti filtri solari possono essere suddivisi in composti che bloccano fisicamente radiazioni o composti che assorbono le radiazioni. I bloccanti di radiazione sono molto efficaci nel ridurre l'esposizione della pelle sia UVA e UVB. vecchie formulazioni come l'ossido di zinco sono opachi e possono essere esteticamente inaccettabile.

Tuttavia, una formulazione più recente di biossido di titanio micronizzato non è così opaco e fornisce protezione eccellente. La radiazione di assorbimento ingredienti si differenziano per il tipo di radiazione che assorbono - assorbitori UVA e UVB assorbitori.

Raccogliendo la protezione solare adeguata

L'SPF misura la quantità di assorbimento di raggi UVB, ma non esiste un metodo di riportare l'assorbimento UVA.

L'unico modo per determinare se una crema solare protegge contro i raggi UVA e UVB è quello di guardare gli ingredienti. Un buon ampio spettro solare dovrebbe avere uno SPF di almeno 15 e contengono avobenzone, biossido di titanio o ossido di zinco.

Applicare la protezione solare correttamente

La maggior parte delle persone utilizzano la protezione solare in modo improprio non applicando abbastanza. Esse si applicano solo il 25 al 50 per cento della quantità raccomandata. La protezione solare dovrebbe essere applicata abbastanza liberamente per tutte le zone esposte al sole, che forma un film quando applicato inizialmente.

Ci vogliono 20-30 minuti per la protezione solare per essere assorbito dalla pelle, quindi dovrebbe essere applicato almeno mezz'ora prima di uscire al sole. La protezione solare dovrebbe anche essere l'ultimo prodotto applicato in particolare sul viso poiché alcuni filtri solari possono abbattere in presenza di acqua contenuta nelle fondazioni a base acquosa e idratanti.

Riapplicare la protezione solare

La maggior parte delle istruzioni sulle etichette protezione solare consiglia di riapplicare la protezione solare "di frequente", ma la definizione di "frequente" è vago. Un'istruzione comune è quello di riapplicare la crema solare dopo due a quattro ore al sole.

Tuttavia, uno studio ha dimostrato che riapplicare la protezione solare 20 a 30 minuti dopo essere al sole è più efficace che aspettare due ore. E 'possibile che questo periodo di tempo è più efficace perché la maggior parte delle persone non si applicano abbastanza protezione solare inizialmente, e questa seconda applicazione approssima l'importo effettivo necessario. La protezione solare dovrebbe essere riapplicata dopo il nuoto, sudorazione eccessiva o spugna.

La protezione solare giornaliera

La protezione solare dovrebbe essere applicata ogni giorno. L'uso quotidiano di una crema solare a bassa SPF ha dimostrato di essere più efficace nel prevenire danni alla pelle che l'uso intermittente di una crema solare SPF superiore.

Protezione solare e insetti Repellenti

repellenti per insetti riducono SPF di protezione solare fino a un terzo. Quando si utilizza la protezione solare e repellente per insetti insieme, uno SPF superiore dovrebbe essere usato e riapplicato più spesso.