Prevenire la diffusione della varicella

24-04-2017 snakai Salute
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La varicella è una malattia altamente contagiosa che è causata dal virus varicella-zoster e si manifesta con la comparsa di eruzioni cutanee su tutto il corpo della persona colpita, questi di solito contengono un liquido giallastro all'interno e il passare dei giorni sono essiccazione a formare crosta; a questo accompagniamo sintomi quali malessere e febbre. Anche se è molto più comune nei bambini, gli adolescenti e gli adulti possono anche ottenere la varicella e sono ancora più elevate probabilità di sviluppare un quadro più delicata e complicata. Nel seguente articolo vi mostriamo in dettaglio come prevenire la diffusione di varicella.

Si può anche essere interessati a: Come prevenire la varicella negli adulti istruzioni: 1

La varicella è una malattia altamente contagiosa, come abbiamo notato, e può essere trasmesso per via diretta, cioè, di entrare in contatto diretto con le lesioni cutanee o bolle di una persona infetta, per contatto salivare o inalando le microparticelle presenti in secrezioni respiratorie quando si tossisce o starnutisce colpiti.

contagio indiretto per riferirsi al contatto con quegli oggetti o utensili che sono stati contaminati con secrezioni respiratorie infette o che possono espellere vesciche cutanee liquido è anche possibile.

2

Ecco perché è molto importante che il paziente con la varicella rimane a riposo a casa durante la malattia evitando di andare in posti che frequenta regolarmente. Deve sempre seguire le istruzioni del medico per prevenire la diffusione della varicella e prendere le precauzioni per evitarlo.

3

Quando abbiamo un paziente con la varicella e sono esposti in prossimità delle misure da adottare per prevenire la trasmissione dell'HIV dovrebbe essere la seguente:

  • Non toccare le lesioni cutanee presenti nel corpo della persona infetta.
  • Evitare il contatto con le secrezioni respiratorie da colpita quando si tossisce o starnutisce.
  • Disinfettare bene tutti gli utensili e oggetti di igiene che l'uso del paziente. Puoi farlo con una soluzione di due gocce di candeggina per litro d'acqua.
  • Evitare di condividere la stessa stanza con una persona infetta da varicella fino a quando il recupero non è totale.
  • Lavare lenzuola, asciugamani e indumenti che hanno recentemente utilizzato i colpiti separatamente.
  • Nel caso del servizio ai malati e dover toccare alcuni degli utensili che hanno usato, non dimenticare di lavarsi le mani a destra finiscono bene. Con questa piccola azione le probabilità di infezione sono ridotte.
  • Si raccomanda di installare nel sickroom un depuratore d'aria, questo si occuperà della pulizia dell'ambiente delle particelle causano malattie come varicella.
4

E 'utile sapere che la varicella può essere trasmesso anche dai pazienti con herpes zoster, più comunemente noto come fuoco di Sant'Antonio. E questa malattia è causata dallo stesso virus che causa la varicella, che sia possibile per una persona con tegole sparse per gli altri che non hanno mai avuto la varicella. Se vuoi sapere di più su infezione da herpes zoster o fuoco di Sant'Antonio, si consiglia di consultare i seguenti elementi:

  • Perché le tegole
  • Quali sono i sintomi di herpes zoster
  • Come curare l'herpes zoster
5

A causa della facile diffusione di varicella è indispensabile consultare un medico immediatamente prima della comparsa dei sintomi o sospette di essere affette da questa infezione. Sarà necessario avviare un trattamento medico adeguato e rimanere completamente immobile tempo consigliato dallo specialista.

6

Questo articolo è puramente informativo, non abbiamo alcun potere di prescrivere qualsiasi trattamento medico o fare alcuna diagnosi. Vi invitiamo a visitare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o di disagio.

7

Per saperne di più articoli come Prevenire la diffusione della varicella, si consiglia di inserire la nostra categoria di malattie e gli effetti collaterali.

Articolo precedente Calorie da oli, grassi e salse
Articolo successivo Calorie da oli, grassi e salse