Leader usi medici e terapeutici della marijuana

Sicuramente si conosce la grande controversia nel nostro paese circa l'uso e il consumo di marijuana, soprattutto se confrontato con l'uso sempre più diffuso come un trattamento medico per alcuni disturbi e malattie. Così, ad esempio, mentre nei Paesi Bassi il consumo e la vendita nei cosiddetti negozi di caffè, come è consentito nel nostro paese il possesso di determinati quantità per uso personale comporta una sanzione amministrativa.

Perché se è vero che l'abuso di marijuana provoca molto negativo e dannoso per la salute, è anche in grado di aiutare alcune persone possono vivere meglio, soprattutto in alcune malattie o problemi di salute, soprattutto per la sua grande capacità analgesico, essendo comune la sua ricetta -per esempio- palliative per i malati terminali, o, nel caso di disturbi neuronali degenerative.

Sì, il nostro paese permette la prescrizione di marijuana per scopi palliativi, anche se in questa sezione è vero che sia i limiti e le sfumature sono abbastanza grandi e abbondante. Ora è anche possibile trovare qualche altro manuale marijuana medica, che scoprire le informazioni per il trattamento del glaucoma, insonnia ... o ridurre i sintomi di artrite o l'AIDS da un uso terapeutico con questa pianta.

Quali sono i principali usi terapeutici della marijuana?

Nausea e vomito

Alcuni studi scientifici hanno scoperto che la marijuana aiuta a inibire nausea e del vomito comunemente sperimentato da pazienti affetti da cancro sottoposti a chemioterapia. Inoltre, nella medicina tradizionale cannabinoidi sono comunemente utilizzati come inibitori di nausea causati da altre malattie, come ad esempio è il caso di AIDS ed epatite.

Non a caso, il loro uso è stato approvato dalla FDA americana (Stati Uniti Food and Drug Administration), nei pazienti che non rispondono ai farmaci standard.

la sclerosi multipla

L'uso di composti derivati ​​dalla marijuana sono stati utilizzati nel trattamento di pazienti con sclerosi multipla, provocando un effetto positivo sul sistema immunitario e iperattività calmante, riducendo significativamente il danno generato dalla malattia del sistema nervoso centrale.

spasmi muscolari

Ci sono diversi studi scientifici pubblicati che dimostrano l'efficacia di marijuana nel controllo delle crisi, in particolare spasmi muscolari, così importanti in particolare in quelli con epilessia, sclerosi multipla o lesioni del midollo spinale.

Anoressia e cachessia

In pazienti con anoressia derivante da malattie gravi è un buon appetito stimolante, a sua volta facilitare l'aumento di peso. A questo proposito, diversi studi scientifici hanno confermato l'effetto stimolante del THC l'appetito nei pazienti affetti da AIDS, così come l'aumento di peso nei pazienti con il morbo di Alzheimer.

proprietà analgesiche

La marijuana è una pianta con nota azione analgesica. Infatti, diversi studi clinici hanno dimostrato proprietà analgesiche della cannabis varie e diverse.

Con tutto questo, possibili segni sono il dolore causato da: infezione da HIV, l'artrite reumatoide, il cancro, il dolore neurologico della sclerosi multipla, infiammazione intestinale cronica o nevralgie.

Tags

medicina medicina naturale salute
Articolo precedente Calorie da oli, grassi e salse
Articolo successivo Calorie da oli, grassi e salse