Estate: Guarda i tuoi occhi

L'esposizione al sole e il cloro nelle piscine può compromettere gli occhi durante l'estate, con i problemi che possono derivare da medio-lungo termine.

Pochi giorni fa è stato presentato guida "Guarda i tuoi occhi in estate" iniziativa Rementería Foundation, con l'obiettivo di ricordare alla gente l'importanza di prendere precauzioni e prevenire le complicanze.

Inoltre, altri fattori come l'aria, il polline, la sabbia dalla spiaggia o anche l'aria condizionata può rappresentare un rischio.

"L'estate è la stagione in cui soffre la maggior parte dagli occhi e, quindi, deve fare attenzione speciale, soprattutto quelli che tendono ad avere infezioni, secchezza degli occhi o indossare le lenti a contatto", ha detto dalla fondazione.

Il sole può portare a soffrire la cosiddetta "sindrome dell'occhio secco", ma anche può innescare problemi più gravi nel corso del tempo.

Come abbiamo evidenziato in uno studio pubblicato quest'anno sulla rivista Oftalmologia clinica e condotto presso i centri in Spagna, Francia, Svizzera e Regno Unito, "gli effetti cronici dei raggi ultravioletti sulla cornea e lente sono cumulativi."

Particolare cura deve quindi stare con i bambini in quanto hanno gli occhi più sensibili, trascorrono più ore sotto il sole, e quindi si accumulano più luce solare. A questo proposito, dobbiamo inculcare che anche utilizzare occhiali da sole con una protezione adeguata,

A questo proposito, il manuale consiglia di utilizzare gli occhiali da sole sono conformi alle norme di sicurezza europee visivi e indossare la protezione solare di almeno fattore 15 nella zona intorno agli occhi.

Altri fattori di rischio che possono causare malattie degli occhi sono la spiaggia di sabbia, l'inquinamento atmosferico o il polline.

Aria condizionata può anche asciugare le mucose, e consentire l'emergere di sindrome dell'occhio secco, quindi è importante stare lontano dall'apparecchio, o evitare essendo molto vicino.

Infine, gli esperti hanno ricordato i principali sintomi che possono verificarsi se il bagno o il nuoto occhiali senza aprire gli occhi sott'acqua "arrossamento, bruciore, granulosità e corpo estraneo, lacrimazione o sensibilità alla luce."

In presenza di uno di questi sintomi, e se continuano allora dobbiamo fare richiesta, in quanto può portare a infezioni come congiuntiviti o più grave cheratite (infiammazione che colpisce la cornea).

Articolo precedente Calorie da oli, grassi e salse
Articolo successivo Calorie da oli, grassi e salse