Non sei tu, sono io ... e senza di te io sono tutto

Quante volte ci siamo sentiti attratti da persone che non noi o persone che hanno fatto il modo abbiamo voluto o pensato che meritavamo si adattavano. E li abbiamo svuotato senza ricevere nulla in cambio.

Quante volte qualcuno collegato, come se abbiamo bisogno di avere una ragione esterna che ci ha motivato a godersi la vita. Come se qualcuno sapendo confermare l'esistenza del nostro proprio motore.

Quante volte ci siamo sentiti abbiamo avuto la colpa che quella relazione era finita, perché non siamo riusciti a gestire bene, o mostrare come eravamo. Come se noi dovevamo essere perfetti, o fingere di non siamo mai stati.

Quante volte ci ha sorpreso confrontandoci con gli altri dal nostro punto di vista oscurare nostre rivendicazioni. Come se noi stessi non avessimo il nostro esempio da seguire.

Perché non sei tu, sono io

Certo che lo sono. Io sono quello che ha imparato a non essere se non lo cercano, di non essere consegnato a meno che non riceve, non dare più di quello che qualcuno dimostra che vi meritate. Io sono quello che ha capito che quando le cose non sorgono è meglio non forzare, perché si ossidano, perdono valore, smettere di lavorare, ristagnano per sempre.

Sono io quello che vuole ballare, ridere e vivere senza costrizioni, senza scuse, senza interferenze. Il che ha imparato a pensare a te per prima cosa sapere chi sono, quello che mi interessa, dove voglio andare.

Perché la vita, alla fine, ha la priorità. E non possiamo vivere a seconda delle priorità di un'altra persona. Non possiamo dare agli altri la possibilità di mantenere la nostra gamma di felicità fino alle sue intenzioni, come se la quota non poteva riempire con le nostre mani.

Perché non è alla ricerca di qualcuno per completare, e noi siamo un tutto. Essa cerca di andare oltre il nostro campo visivo. Per fornire e per fornire noi. Per cancellare qualsiasi equazione delle incognite sconosciute.

non esci con il solo scopo di trovare ciò che non si ritrovi. Non uscire con l'intenzione che si scopre se non si è in grado di sviluppare da soli. Andare per quello che si riempie davvero, per perseguire i vostri sogni.

Ci hanno educare per incontrare gli altri, di essere amato, di vivere secondo gli ideali della maggioranza. Ci educano a vedere noi stessi in dovere di legame qualcuno o qualcosa per raggiungere il culmine della vita.

In primo luogo è necessario essere te stesso, e quindi tutto ciò che è congruente con voi. Non è egoismo, è la coerenza. Quando si apre la porta verso l'esterno, si dovrebbe sapere di filtrare ciò che costituisce per essa e che cosa si può portare qualcosa di positivo. Se non sai quello che vuoi che si sta not'll apprezzare ciò che si trova.

Non si tratta di essere al di sopra gli altri, che sta avendo il controllo della nostra vita a quella tumulto emotivo non c'è cieco, quando sul nostro modo.

Io sono quello che non vuole smettere di essere chi sono io per stare con qualcuno. Perché senza di te io sono anche.

E senza di te io sono tutto.