Quando si deve consegnare una cattiva notizia

Pertanto medico pensa, sente e soffre quando deve confrontarsi con un paziente e la famiglia con le notizie tristi.

Ho incontrato Burt, un uomo di 53 anni, occhi azzurri e aspetto sano, prima di Labor Day Lunedi. Aveva il cancro due anni prima. E 'stato in remissione, ma ha preso settimane con straziante dolore alla schiena. Una nuova scansione ha dimostrato che il tumore si era diffuso al fegato, ossa e midollo spinale, e che è stata la causa del dolore. Se fosse stato mio fratello, avrei crollato. Ma sono radioterapista oncologo, e lui era il mio paziente. Ho cercato di aiutare la famiglia ad affrontare l'incubo di Burt: la quasi certezza che i suoi restanti pochi mesi di vita e molto probabilmente nessun trattamento lo avrebbe salvato. Ho detto a Burt che godersi il tempo con la famiglia e fare le cose che dovrebbe piacere. Poi ho descritto un piano di due settimane di radioterapia nel midollo spinale. L'inizio che Lunedi, e Burt migliorato rapidamente. Con Giovedi, ho avuto nessun dolore. Lui, la moglie, il figlio ed io eravamo in sala d'esame, molto soddisfatto dei risultati.
C'è una cosa Burt 'che ho detto. Mi sento qualcosa di strano nella sua gamba destra. Credo di aver strappato un muscolo per uscire dal letto.
Non ho notato alcun cambiamento, ma ancora risposto:
Cerchiamo di essere vigili. Venerdì scorso, la famiglia ha preso Burt nel mio ufficio in una sedia a rotelle: aveva paralizzato le gambe. Mi bloccai. La ragione più probabile è che, nonostante la radioterapia, il tumore ha continuato a crescere. Una parte di me voleva urlare: E 'la cosa peggiore che si possa immaginare. Questo uomo così forte ora avete a sollevare le gambe con le mani! Anche lui voleva piangere con rabbia e frustrazione per la crudeltà del cancro. Tuttavia, ho dovuto fare quello che i medici: mantenere la calma, controllo dei precedenti, esame di pratica, disegnare un altro piano ...

Sono andato nel mio ufficio, mi sedetti e chiusi gli occhi; Poi ho preso il telefono e ha fatto una consultazione di emergenza con un amico neurochirurgo di mine. Sono tornato a parlare con Burt, a fissare il muro.
'Quello che sta accadendo non è normale,' ho detto. La radioterapia deve aver funzionato, ma penso che il tumore continua a crescere, e la mia unica speranza è che un chirurgo può rimuovere una parte di esso. Non so se posso, ma il tumore non scompariranno da soli. Burt, un neurochirurgo dovrà operare in questo fine settimana. Ancora non ha soddisfatto i miei occhi.
'Questo sarà il mio ultimo Labor Day disse improvvisamente. Stavamo andando a trascorrere nella nostra cabina. Pensavamo di andare a pescare nel pomeriggio. Gli oncologi ci insegnano che ci sono momenti in cui le parole sono inutili, così ho taciuto, in parte perché non aveva parole e in parte perché la mia voce non sarebbe uscito. Burt abbassò lo sguardo e chiuse gli occhi. Dopo una lunga pausa, alzò lo sguardo, sorrise e disse:
Farò quello che mi chiedete, medico. Quello che dici. Neurochirurgo prenotato una sala operatoria alle 9:30 quella notte. Tornai a casa, e ho continuato a pensare a Burt per ore. Il giorno dopo, quando mi sono svegliato, ho trovato un messaggio nella mia casella di posta. "Ciao", ha scritto neurochirurgo alle 6 del mattino. "Burt è meglio dopo la decompressione del midollo segmenti L3 e 4". Ciò significava che l'operazione aveva avuto successo: Burt poteva muovere di nuovo le gambe. Sei settimane più tardi, con l'aiuto di un bastone e di un deambulatore, poteva andare alla cabina con la sua famiglia. Hanno pescato la sera, se lo desideri. Ha vissuto quasi tre mesi.

Articolo precedente Alzare il vostro matrimonio
Articolo successivo I timori sono reali?