L"arte di chiedere

Porsi la domanda giusta può salvare le relazioni.

Quando ero una madre di tre belle e molto cattivi bambini molto piccoli, ci sono stati giorni che ho fatto veramente eterno. Ogni mattina mio marito, Craig, andò a lavorare a ore 6. Vederlo lasciare la casa pulita e in ordine mi ha fatto sentire molto benedetta, entusiasti di spendere così tanto tempo da solo con i miei figli e, allo stesso tempo, spaventato e amareggiato da dover spendere così tanto tempo da solo con loro.

Quando mio marito è venuto a casa alle 18:00, attraverso la porta, io sorrido e dico: "Ciao! Come è stata la tua giornata? "Questa domanda mi ha ricordato immediatamente del golfo incolmabile tra la sua esperienza di quello che era un" giorno "e la mia. Fu così che la mia giornata?

La domanda aleggiava nell'aria mentre fissavo Craig, il bambino ha la mano sulla bocca, mio ​​figlio maggiore gridato "Mamma, aiutami!" E la ragazza in mezzo pianto in un angolo perché non hai mai di Nevers della bevanda sinistra liquido per piatti detergente. In quei momenti aveva individuato gli spaghetti camicetta pigiami, capelli non lavati e un bambino irrequieto seduto sulle mie ginocchia. I miei occhi si posarono su giocattoli sparsi sul pavimento e nelle più recenti opere imbrattate dai bambini in frigorifero.

Mi sarebbe piaciuto rispondere a Craig: "E 'stato come il mio giorno? Mi ha fatto sempre. Ci sono stati momenti in cui mi sentivo così sopraffatto che ho pensato che il mio cuore stesse per scoppiare, e altri che i miei sensi erano sotto attacco del genere intenso che era sicura che stava per esplodere. Mi sentivo sola e disperata allo stesso tempo di essere solo.

"Sono stato noioso e allo stesso tempo molto occupato con tanti compiti in sospeso. La giornata è stata molto lunga, ma non mi ha raggiunto il tempo. E 'stata una giornata molto forte e silenzioso. E 'stato orribile e bello. Mi sentivo meraviglioso, e poi, un attimo dopo, peggio che mai. Marito, quando la giornata è totalmente dipendente dalle umori, le esigenze e gli orari dei tre piccoli, cattivi e bellissimi bambini, è un giorno di sperimentare tutte queste cose o nessuna di esse. Ma non mi lamento. Non cercare di risolvere nulla. Non vorrei che i miei giorni erano altrimenti ".

Tuttavia, ho usato per essere troppo stanco per dire tutto questo, quindi ho solo sorrise e rispose: "Bene." Ma ero un po 'triste, perché l'amore significa essere visti e riconosciuti, e Craig non mi stava vedendo e riconoscermi. Mi ha fatto sentire sola, così siamo andati alla terapia.

Abbiamo imparato a fare meglio noi stessi domande a vicenda. Se vogliamo davvero a riconoscere una persona cara, dobbiamo fare domande che esprimono questo: "Non è una semplice cortesia. Mi interessa davvero quello che dici e come ti senti. " Se non si desidera risposte cavi, fare domande senza vuoti. Una domanda accurata è la chiave che apre il cuore della persona che si ama. Così Craig e non ho più si chiedono "Come è stata la tua giornata" Dopo alcuni anni di pratica di porre domande migliori, spesso diciamo:

A che ora ti sei sentito amato oggi?

A che ora ti senti solo?

Quello che oggi ho fatto per farvi sentire apprezzati?

Ho detto qualcosa che ti ha fatto sentire offeso?

Che cosa posso fare per farvi sentire bene in questo momento?

Sì, suona strano in un primo momento, ma dopo un po '. E non è estranea a fare domande cave che sorgono sempre risposte vuote. Ora, quando i bambini tornano a casa da scuola, hanno chiesto: "Come è stata la tua giornata?" Perché al momento ci sono stati un sacco di cose. Noi preferiamo chiedere:

Come è nata la prova di ortografia in classe di inglese?

Di cosa avete parlato con la nuova ragazza quando uscivano di recesso?

Eri solo oggi?

Quante volte ti sei sentito orgoglioso di te stesso oggi?

E non ho mai chiesto ai miei amici: "Come stai" Meglio dire:

Come hai intenzione di tua mamma con il trattamento medico?

Che cosa è successo in occasione della riunione che ha avuto con l'insegnante di vostro figlio?

Quali sono le cose buone è successo a voi al lavoro oggi?

Le domande sono come regali.

Articolo precedente Ciò che ci rende felici?
Articolo successivo La mia terapia di silenzio