Julio Bevione consigli per essere meglio

Le preoccupazioni degli altri può essere molto utile per noi. Ti senti identificato con qualsiasi?

Per qualche tempo ho il desiderio di essere più in contatto con la mia spiritualità, ma non mi sento a mio agio nei gruppi religiosi che ho visitato. Dove posso ottenere aiuto?
Raul B. Caro Raul:
La ricerca di trascendenza è una parte essenziale di maturità. Questo ci permette di dare vita un senso più profondo, specialmente in questi giorni in cui c'è tanta banalità. Chiese e le altre istituzioni religiose e gruppi, ci danno lo spazio di conoscere e seguire questa strada. Ma ogni persona fa il suo cammino proprio, puntando soprattutto coltivare la pace interiore e l'amore pratica nel modo più onesto possibile, con se stessa e coloro che la circondano. In breve, quello che ci si avvicina a Dio sarà la vostra capacità di amare, di essere affabile, tollerante, la cura e la comprensione, in particolare con quelli che significa essere una sfida. Alla ricerca di uno spazio in cui è possibile condividere in questo modo, senza perdere di vista il lavoro è in voi.


Io cerco di essere positivo per tutto il tempo. Se mi arrabbio, mi rivolgo rapidamente la pagina di immergermi in alcun disagio. Nonostante ciò, ho momenti di grande rabbia che non posso evitare. Quello che sta accadendo a me?
Cecilia P. Caro Cecilia:
Gli esseri umani hanno stigmatizzato le emozioni che ci fanno stare male, e spesso ci si dimentica che parte della nostra natura. E ciò che è represso, finisce per esplodere. Abbiamo paura di provare emozioni come la rabbia, l'ansia o tristezza perché crediamo che se ci sentiamo non scomparirà mai, o non possiamo gestire e alla fine ci controllare. Tuttavia, questo accade proprio quando facciamo il contrario: per evitarli, diventano ingestibili. Dobbiamo accettare la nostra vulnerabilità per raggiungere l'equilibrio emotivo. No, non vuol dire reprimere ventilare sfacciatamente. E 'quindi importante creare le condizioni per sperimentare il potere e poi lasciare andare il nostro corpo. Alcuni scelgono uno sport o arte; gli altri, parlare con un amico che è disposto ad ascoltare senza fare critiche o giudizi, si uniscono un gruppo di sostegno. Scegliere l'opzione che è più comodo, ma accoglie sempre quelle emozioni così, in quanto hanno una ragione d'essere.


Possiamo parlare gli esseri umani senza offendere? il mio lavoro è comune a tutti dire quello che vogliono, e creare un reato. Come posso fare con questo?
Alicia S.

Alicia:
Ci sono molte ragioni per cui le persone offendono, ma anche quelli con cui si sentono offesi, anche se non è l'intenzione di chi parla a noi; vale a dire, il reato non sempre dipende da ciò che l'altro dice, ma il modo in cui reagisce a sentire. Capire questo è la chiave in modo da poter vivere con i tuoi colleghi, senza dover sacrificare il vostro benessere. La ragione più comune per cui ci offende è cercare di avere ragione sempre. Quando non è dirci quello che vogliamo sentire, ci arrabbiamo. O facciamo un commento come una provocazione, quando l'altra persona è in realtà parlando con rabbia i propri conflitti; A volte, per esempio, l'invidia è la critica mascherata. Se posso realizzare questo, non mi sento offeso, perché poi capiscono quello che stanno dicendo. In breve, Alicia, provare a scegliere come si vuole prendere quello che ti dicono. Le parole sono strumenti dell'inconscio e dobbiamo imparare a decifrare ciò che vogliono dire, non solo quello che stanno dicendo. Diventa questo scopo: non negoziare la pace. Mentre può essere molto poco si può fare per rendere gli altri cambiano, nelle tue mani è decidere come interpretare le sue parole.