I genitori di cura

Suggerimenti per la presa in consegna la responsabilità dei genitori non diventare un peso.

QUANDO LA MADRE DI ALFREDO PLAINS è stato forzatamente in pensione all'età di 62 modo, tutta la vita familiare è cambiata radicalmente. La donna, un professore di storia e geografia, e vedova da molti anni, aveva sempre vissuto in casa e gestito in modo indipendente del suo unico figlio, Alfredo, sposato con una figlia giovane. Ma in pensione, insegnante è caduto in un pozzo di depressione e di abbandono che un colpo viene quindi aggiunto. Eppure lei preferiva vivere da soli; finché un giorno Alfredo è andato a casa, dopo aver cercato invano una telefonata e la trovò disteso nella vasca da bagno, che parla in modo incoerente. "La situazione è diventata insostenibile, ma non ho potuto portarla a vivere con me", dice Alfredo.

La situazione di Alfredo è sempre più comune. In Argentina si stima che quasi 3,5 milioni di persone vivono da soli e dipendono dalla cura delle loro famiglie. D'altra parte, è relativamente molto basso numero di pazienti anziani in istituti specializzati, pubblici e privati, solo l'1% del totale. La questione è quindi come prendersi cura e la cura per i genitori quando uno non è uno specialista.


Affrontare lo stress

MOST parenti o amici di fronte a questa situazione, senza essere pronti per tale responsabilità. "Prendersi cura di un anziano a volte si pone una condizione improvvisa, come un infarto o un ictus, o può essere un processo lento, che a poco a poco installato", dice l'avvocato Susana Waters, direttore del programma "La cura per voi cura "della Secreatría dello sviluppo sociale della città di Buenos Aires.

L'attenzione che di solito offrono gli operatori sanitari, di solito figli o parenti, non tanto per questioni di Geriatria, ma compiti più funzionali, o altre attività di base. "Di solito nel corso del tempo v'è una graduale evoluzione della dipendenza dal funzionali alle basi", dice le acque avvocato.

Gli esperti sottolineano che, nel caso di genitori e figli, questa trasformazione in una relazione di dipendenza genera una "pausa" il collegamento. Il padre si rende conto che perde la sua indipendenza, e il figlio diventa anche consapevole del fatto che ha perso parte della sua autonomia quando di impegnarsi in caregiving e rinviare molti dei loro progetti.

"E 'impossibile per prepararsi a questa situazione, perché è una realtà che si impone a prescindere dalla volontà del paziente o il caregiver. Si tratta di un cambiamento forzato ", dice lo specialista.

I requisiti e le richieste spesso superano la capacità di risposta delle persone, e questo è stressante.

A questo proposito, l'Argentina Società di Medicina suggerisce stress affrontare l'esaurimento badante da un approccio olistico. Il presidente dell'organizzazione, Daniel Lopez Rosetti, lo riassume in questi tre pilastri:

1) Il caregiver dovrebbe prestare attenzione alla salute del proprio corpo con una buona alimentazione, respirazione e tecniche di rilassamento e aerobica.

2) Inoltre, molte volte a cambiare i comportamenti e le abitudini precedenti. "Bisogna dare più importanza ai tempi di riposo personali, ampliando la cerchia di amici, gli hobby e passatempi. I più strumenti e risorse vengono utilizzate, migliore sarà il risultato ".

3) Un cambiamento nella filosofia di vita, riassunta in una vecchia preghiera: "Dio, dammi il coraggio di cambiare le cose che posso, la serenità di accettare quelle che non posso cambiare, e la saggezza per conoscere la differenza."


promuovere l'indipendenza

Inizialmente, la maggior parte degli operatori sanitari non sono costretti a rinviare la loro vita personale o i loro progetti per soddisfare le loro genitori. Maria Angelica Muzzi, 51 anni, i cui genitori sono in tutto 80, realizzato in alloggi di loro una serie di modifiche che hanno permesso la anziani di continuare in sé la gestione con una certa autonomia. "La prima cosa che ho fatto è stato convincere mio padre che avrei dovuto usare un deambulatore, prevenzione degli incidenti domestici. Poi ho messo maniglioni accanto alle mura e raccordi in toilette, "dice. Questi sono consentite modifiche Maria Angelica continuare la sua attività di madre e maestra. L'unico cambiamento nella sua vita personale è stata accompagnano regolarmente i loro genitori a controlli medici.

Lo slogan di specialisti è: a promuovere l'indipendenza degli anziani più a lungo possibile, cercando di rispettare la loro privacy e la riservatezza.

Tuttavia, si nota che molti operatori sanitari stessi sono in grado di promuovere la dipendenza. "Ci sono persone che alimenta i loro genitori perché se lo facessero prendono più solo. O preferiscono portarli in bagno, sedersi giù e pulita, non dover aspettare per fare le cose al proprio ritmo ", dice l'avvocato acque. A questo proposito, l'Organizzazione Mondiale della Sanità parla di tre presupposti per l'assistenza agli anziani: promuovere la tua dignità, incoraggiare la partecipazione e garantire la loro sicurezza.


rete di sostegno

Lo psichiatra è stato molto chiaro quando è scaricata la sua mamma Giuliana Arizmendi, 31, dopo un mese di ricovero per il disturbo bipolare: "Tua madre non può più vivere da sola a casa".

L'alternativa è stata poi presentata al Giuliana stava trasportando la madre di 57 anni a convivere con essa. Ma madre e figlia hanno avuto una lunga storia di conflitto che ha fatto la coesistenza fattibile.

"Gli anziani possono avere tutta l'impotenza e fragilità di un bambino, ma non sono più innocenti, e quindi non ci può essere l'attrito come per ogni adulto. Quando il rapporto tra la famiglia e gli anziani è stato in conflitto, il link di solito si deteriorano ulteriormente in età avanzata ", dice l'avvocato Waters, che lavora nella Rete Internazionale per la Prevenzione della Abusto e abusi sugli anziani. "Pertanto, dobbiamo essere attenti a segni di abuso in entrambe le direzioni, per gli anziani, ma anche per il caregiver."

Inoltre, il fatto che ci sia un "caregiver primario" non implica che ci può essere una rete di supporto che comprende i membri della famiglia, amici o personale assunto.

Ecco come Juliana Arizmendi pensato che costruire una rete supportano la madre, senza portare a casa. La prima cosa che fece fu assumere un infermiera di giorno chi avrebbe cura di un'altra amica. Ha inoltre coordinato con il partner della madre di impegnarsi a essere a casa nelle ore serali, e ha cominciato a prendere a turno tra i due per fare acquisti.

Juliana ha mantenuto un contatto telefonico quotidiano con la madre e ha inoltre rafforzato la propria rete di sostegno con amici e colleghi che sostengono nei momenti difficili.

Gli esperti sostengono anche che la decisione di portare a casa le persone anziane non dovrebbe essere presa in fretta. "Bisogna valutare e discutere la possibile reazione dei nipoti e il resto della famiglia, quale sarà lo spazio privato e spazio comune, come saranno gestite le spese ... sono questioni che spesso devono essere consultati con professionale, "dice l'avvocato Patricia Guido, capo del Dipartimento di invecchiamento, Facoltà di Psicologia presso l'Università di Buenos Aires.


¿Internamento?

Con licenza ELIA Toppelberg, psicologa specializzata in senior, suggerisce nel suo libro Mia madre invecchia ... cosa devo fare? la valutazione dei seguenti problemi prima di decidere il posizionamento:

• C'è spazio nella mia casa per gli anziani può vivere senza alterare l'ordine di famiglia?

• E 'possibile vivere a casa accompagnato da una badante?

• Ci sono una sistemazione alternativa per condividere con un membro della famiglia che è in circostanze analoghe o con un amico?

• Chi pagherà i costi di ospedale geriatrico?

Quando Alfredo Llanos ha trovato la madre che giace in una vasca da bagno e parlare incoerentemente affrontato proprio questo dilemma. "E 'stato impossibile portare a casa la mamma senza sconvolgere tutta la vita della mia famiglia, e non ero in grado di permettersi un infermiere a casa. La sua vita era stata in pericolo troppo spesso, quindi il suo psichiatra ha sollevato la necessità di impegnare la sua a me ", ricorda.

La questione ha preso un po 'e l'assimilazione cercare il luogo più adatto. Poi, in una decisione estremamente difficile da parte dello psichiatra, Alfredo ha dovuto seguire una "strategia" per commettere il suo: il led "visita" alla casa di cura, e ben presto si ritirò da lì in silenzio, con tutto il dolore del suo anima.

"Ho passato un anno e mezzo da quando il suo ricovero in ospedale. E la mia mamma è cambiato molto da quando è in un 'ambiente controllato' ", dice. La qualità della vita degli anziani migliorata in modo significativo in termini di cibo, l'igiene e la lucidità. Alfredo visitare almeno una volta alla settimana e la chiama ogni giorno.

"Continuamente devo rinnovare la mia fiducia in se stessi che questo è meglio per lei, dice. E 'un 'zaino' pesante che è difficile da trasportare. Se tu fossi meglio piuttosto pagare qualcuno per prendersi cura di lei in casa. Ma tra le opzioni questa è la più soddisfacente alternativa alla propria qualità di vita ".

Per ulteriori informazioni, accedere al sito