Conectándonos

18-01-2018 CrO7 Famiglia
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc
Secondo questi studi scientifici in grado di determinare gli effetti fisici specifici generati dalle relazioni umane, sia con gli amici o con un partner. Enterate sulla scienza straordinaria che studia come e perché ci relazioniamo con gli altri.

Nel corso degli ultimi 25 anni, numerosi studi scientifici hanno dimostrato quello che sono, appunto, gli amici ridurre il nostro rischio di mortalità della metà, raddoppiando le nostre possibilità di recupero dalla depressione e la sua esistenza gli permette di essere circa 4,2 volte meno probabilità di soccombiamo alla influenza. Secondo Robin Dunbar, psicologo presso l'Università di Oxford, in Inghilterra, fino a quando non sono responsabili per le dimensioni che possono raggiungere il nostro cervello: necessità neuronale che il potere di tenere traccia delle diverse e complesse relazioni che intratteniamo.

Ma cosa succede nella nostra testa? Se il legame sociale ha un valore evolutivo immenso, è possibile che ci sia una predisposizione per guidare lo sviluppo di questi link? Una recente ricerca sembra suggerire che sia.

Quella sensazione calda e confusa

Naomi Eisenberger, un professore di psicologia sociale presso l'Università della California, Los Angeles, ha cercato di scoprire se il linguaggio che usiamo per descrivere certe connessioni sociali chiusi un certo grado di verità, per esempio, che ci danno un senso di calore. Per uno studio 2013 pubblicato su Psychological Science, Eisenberger ha detto la metà dei partecipanti che sosterrebbero una piastra elettrica, e l'altra metà, una palla riscaldata. I componenti del primo gruppo hanno mostrato una maggiore attività nelle regioni che riconoscono e apprezzano calore fisico.

Poi Eisenberger è stato dedicato ad analizzare i messaggi da parenti e amici dei partecipanti. La metà di loro erano affettuoso; l'altra conteneva commenti di fatto sulla persona interessata. Quando i soggetti dello studio, che è monitorato da una scansione del cervello, leggere i messaggi affettuosi per la prima volta "si attivano le stesse regioni neurali con tamponi caldi", ha detto Eisenberger. "Sappiamo quanto sia importante avere collegamenti e utilizzare tali regioni del cervello associate con calore di dirci quando ci sentiamo collegato."

Uccelli di una piuma ...

Ma a quanto pare, non solo soddisfare, ciò che accade in realtà è che geneticamente assomigliano. Questo è il più notevole risultato di uno studio condotto nel 2014 da Nicholas A. Christakis, un medico e sociologo all'Università di Yale, e James Fowler, professore di genetica medica e scienze politiche presso l'Università della California. Ricercatori hanno esaminato 466,608 marcatori genetici di soggetti identificati come membri di uno o più di 1.367 coppie di amici e ha scoperto che "amici possono essere una" relazione funzionale "come si suol dire. In particolare, stretti amici sono come cugini trimestre, con le stesse somiglianze in termini di struttura genetica come mostrando coloro che hanno genitori comuni dei loro nonni.

Il gioco di specchi

Così sappiamo il motivo per cui cerchiamo connessioni sociali e con chi. Ora dobbiamo scoprire cosa ci tiene insieme. In uno studio condotto nel mese di luglio 2015 per Human Brain Mapping, ricercatori presso l'Istituto Rotman Research Institute di ricerca di Toronto ha preso questa preoccupazione a un gruppo i cui membri sono stati un tempo di rispondere: coppie felicemente sposato per una media di 40 anni.

Raluca Petrican psicologa scansionato il cervello di 14 mogli mentre guardavano video senza suono dei loro partner ricordare esperienze positive e negative. Il trucco? I video sono stati correttamente etichettati, in modo che le emozioni hanno visto mogli non corrisponde alla descrizione che avevano ricevuto.

Quando le donne hanno visto i loro mariti sorridente descrivere un episodio apparentemente cupo, hanno registrato un aumento spontaneo delle attività nelle regioni che contengono neuroni specchio, quelli essenziali per stabilire empatia. "E 'molto utile per essere collegati con la percezione positiva che i nostri partner possano avere in tempi di grande oscurità", dice Petrican. Ma quando i mariti hanno mostrato le emozioni negative per quanto riguarda un momento apparentemente gioiosa, le donne inibiscono la loro capacità di rispondere a queste emozioni e non attività registrata nei neuroni specchio. "In caso contrario, le mogli cominciano a mettere in discussione quegli eventi positivi che sono alla base del loro senso di privacy", spiega Petrican. Un più alto livello di soddisfazione nel loro matrimonio, la maggior parte si è rivelata la capacità delle donne di inibire questa risposta.

la maggior parte delle deduzioni importanti: Quando per preservare amicizie e relazioni a volte è l'ignoranza è veramente una benedizione.

Articolo precedente Alzare il vostro matrimonio
Articolo successivo Ciò che ci rende felici?