E nel nuovo anno, operazione estetica. È bisogno o desiderio?

Se un cambiamento importante nel tuo aspetto fisico è il dono dei Magi e l'obiettivo di inizio anno, mi permetto di suggerire di aggiungere la seguente frase alla lettera o scopo ", e quando dico il mio desiderio di un chirurgo estetico mi ritrovo davanti un albo professionale e con il dovuto senso etico".

Ordine delle vacanze inizia l'addio dell'anno, e anche se solo è costituito da una sostituzione della lama nel calendario, per tutti è un inizio e una fine simbolica. Solo un periodo della nostra vita e iniziare un'altra, anche se solo in senso figurato.

Quando diciamo addio ad un anno chiediamo cose nuove, alziamo i nostri desideri e vogliamo finire tutto ciò che non ci piace. Vogliamo cambiare. Spesso ci manca che il cambiamento è dentro, ma noi esprimiamo da un cambiamento al di fuori. E pensiamo che il taglio i capelli o andare oltre, presentando ad un intervento chirurgico cambieremo il corso della nostra vita.

non deve cercare la chirurgia estetica in questi momenti, la trasformazione reale o immaginario, rotture o quando si hanno problemi emotivi. E 'meglio aspettare che il tempo passi e poi si spostano quando si ottiene la calma, pensare se si vuole veramente operarnos di questo o quello. Infine, vi consiglio di consultare un professionista, per vedere se è vero che abbiamo bisogno o possiamo stare bene.

Forse la nostra idea è stato convalidato al momento dal medico, o ci può proporre una soluzione alternativa. D'altra parte, se ci sono persone che spendono un sacco di tempo complessato quello che considerano un difetto estetico. Un esempio potrebbe essere il caso chiamata "orecchie a sventola", che fin dall'infanzia minano l'autostima dei ragazzi e delle ragazze.

In questo caso, come in altri, è quello di aiutare il paziente e il problema viene risolto con l'accordo tra i genitori, medico e coinvolti. In altri, dove il problema è soggettivo, dovremmo aspettarci più di età, problemi di sviluppo del corpo delle donne. Due esempi tipici sono l'asimmetria della mammella o molto piccolo scrigno.

Questo è dove il mio lavoro esercita la sua funzione riparatrice e viene a cambiare la vita di una persona. Soprattutto in adolescenza, se qualcuno si sente brutto o vittima di quello che vengono a vedere una deformità, queste persone soffrono grande solitudine e un grande tormento interiore.

Per gli adulti, sappiamo che c'è la libertà di sottoporsi a interventi di chirurgia estetica, uno, alcuni o molti, ma, ancora una volta, anche i professionisti hanno la libertà di dire sì, no o "più avanti". Nel mio settore, il cliente, in questo caso il paziente non ha sempre ragione.

Moses Martin Anaya è di plastica e chirurgo estetico. Licensed e dottore con lode presso l'Università di Salamanca, gestisce la clinica Moisés Martín Anaya e lavora come specialista presso l'Ospedale Virgen de la Paloma a Madrid.

Tags

estetica chirurgia estetica chirurgia estetica chirurgo mastoplastica rinoplastica