Quali sono gli effetti fanno cibi salati su artrite?

L'americano medio consuma 3.300 milligrammi di sodio al giorno.

- Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie

Mentre la riduzione di sodio è un protocollo ben noto per l'ipertensione, molte persone non sono consapevoli che alti livelli di sodio nella dieta possono anche aggravare la rigidità articolare e il dolore da osteoartrosi, artrite reumatoide, borsite e gotta.

Come sodio influisce l'artrite

Mentre v'è una "dieta" che può alleviare i sintomi di artrite e gotta in alcune persone troppo sodio può peggiorare il gonfiore e dolore a causa di ritenzione idrica, noto anche come l'edema. Inoltre, alcuni farmaci usati per trattare l'artrite, come gli steroidi, causare il corpo a mantenere più di sodio.

La concentrazione di sodio nel corpo influenza livelli dei fluidi là delle cellule. Quando troppo sodio nel sangue, l'acqua viene aspirata dalle cellule per diluirlo. Questo produce accumulo di liquidi in e intorno ai tessuti e delle articolazioni, causando dolore e infiammazione.

Dosi consigliate

Secondo recenti centri di ricerca per il controllo e la prevenzione delle malattie, l'americano medio consuma 3.300 milligrammi di sodio al giorno. Questo è significativamente superiore a quello raccomandato per bambini e adulti e più di due volte la raccomandata per le persone oltre i 50 quantità giornaliera.

Stati Uniti Dietary Guidelines raccomanda un apporto di sodio di non più di 2.300 mg al giorno per gli adolescenti e gli adulti. Le persone sopra i 50 e coloro che soffrono di ipertensione, diabete e malattie renali si raccomanda di consumare non più di 1.500 mg al giorno.

Per iniziare la strada verso la riduzione, è importante conoscere alcuni fatti veloci:

• alimenti e prodotti alimentari trasformati acquistati in ristoranti sono responsabili per la maggior parte del sodio che consumiamo.

• Sia sale kosher e sale marino contano come il sale.

• La maggior parte del sodio è consumato come cloruro di sodio.

• 2400 mg di sodio pari a circa 1 1/4 cucchiaino di sale.

Cosa c'è nella tua etichetta degli alimenti

Leggere il pannello di fatti di nutrizione presenti sulle etichette di tutti gli alimenti, e presta particolare attenzione alla quantità di sodio, in particolare nei cibi preparati e confezionati.

Ecco i termini significano tag:

• Un prodotto legittimamente "sodio basso" non può essere superiore a 140 mg di sodio per porzione.

• Un pacchetto che dice "di sodio ridotto" o "meno sodio" deve contenere il 25% in meno di sodio rispetto alla versione originale di quel cibo. luce sodio significa che il prodotto deve contenere il 50% meno sodio rispetto all'originale.

• "sale" o "senza aggiunta di sale" significa semplicemente che il sale non è stato aggiunto al prodotto durante la lavorazione. Ciò non significa che il cibo è senza sodio. Guardate il pannello di fatti di nutrizione per controllare il contenuto di sodio.

Suggerimenti rapidi per ridurre il sale e sodio

Ridurre l'assunzione di sale è in realtà effettuando alcune regolazioni. Ecco alcuni semplici consigli:

• Scegliere verdure fresche o surgelate, piuttosto che in scatola.

• Utilizzare pollo, pesce e carne magra fresca piuttosto che in scatola, affumicato o trasformati.

• limitare i cibi curati come pancetta e prosciutto.

• Limitare i cibi confezionati in salamoia come sottaceti, olive e crauti.

• Ridurre il riso, pasta e cereali istantanei o miscele che in genere hanno il sale aromatizzato.

• Lavare gli alimenti in scatola come il tonno e fagioli per rimuovere alcuni di sodio.

• Prestare attenzione alla quantità di sale si utilizza in cucina e utilizza una misurazione accurata. Un pizzico qua e là può aggiungere fino abbastanza.

• Trovare alternative sane per insaporire il cibo. L'American Heart Association raccomanda l'utilizzo di aglio pasto, zenzero, rosmarino, basilico e altre erbe e spezie per insaporire senza sale eccessivo.

• Quando mangiare fuori, chiedere al cameriere se v'è ridotto di sodio o di evitare di mettere sui piatti extra-sale.

• Togliere la saliera dalla tavola; si dice "lontano dagli occhi, lontano dal cuore".

Chi l'Autore

Eilender è docente e scrittore di scienze della salute e vive nel New Jersey.